Terapie

Fisioterapia Benfatti

   

    Valutazione e trattamento dei disordini neuro-muscolo-scheletrici


SEDE:  Via Aurelia N°15 (Km37,500)

               00055 Ladispoli(RM)

P.Iva: 09282631002 

CF: BNFMSM77H24C773R

Telefono: 3496603253

                  3453436067

email: ft.massimobenfatti@alice.it

            info@studiofisioterapicobenfatti.com

Iscrizione ordine TSRM PSTRP

n.10 albo della professione sanitaria di fisioterapista con delibera n.564/1 del 28/11/2018


Nel nostro studio vengono eseguite le seguenti terapie:


Valutazione Fisioterapica Consulenza Professionale Kinesiterapia Segmentaria Manipolazioni Vertebrali Mobilizzazioni con Movimento Riabilitazione Neuromotoria

Riabilitazione Motoria

Rieducazione Posturale individuale Riabilitazione Funzionale Potenziamento muscolare Riabilitazione Articolazione Temporo Mandibolare

Esercizio Terapeutico Conoscitivo

Riabilitazione Respiratoria Riabilitazione Cardiologica Rieducazione Propriocettiva

Massoterapia Distrettuale Tecniche dei Pompages Bendaggio Funzionale

Kinesio Taping

Tens

Ionoforesi Diadinamica Elettrstimolazione Scenar Terapia

Tecar terapia Laserterapia Ultrasuonoterapia Magnetoterapia (C.E.M.P.)

Trigger Point Therapy

Terapia Manuale Maitland Concept

La terapia manuale maitland è una specializzazione nell'uso delle tecniche che il fisioterapista utilizza nel correggere i disordini neuro muscolo scheletrici.

Il concetto rivoluzionario è il suo metodo di ragionamento clinico, il paziente viene valutato nel racconto del suo disturbo e nel modo in cui si muove al fine di formulare una ipotesi diagnostica funzionale così da poter individuare le tecniche migliori di trattamento che consistono in mobilizzazioni passive,manipolazioni, esercizi attivi ed ergonomia.Nella seduta valutazione e trattamento si fonderanno insieme così da poter creare un programma unico di trattamento finalizzato al superamento del disturbo.

Mobilizzazioni con Movimento Mulligan Concept

Le mobilizzazni con movimento inventate da B.Mulligan sono uniche nel loro genere in quanto coniugano i benefici della mobilizzazioi passive al movimento attivo del paziente.

Tecniche estremamente effici e sicure in quanto praticate in totale assenza di dolore, tale metodica cerca di correggere, prima di far muovere, il mal posizionamento articolare al fine di ripristinare una corretta meccanica dell'articolazione stessa.

Applicate sia ad articolazioni vertebrali che a quelle periferiche, completandosi con esercizi di autotrattamento, sono indicate per quei disturbi meccanici che si manifestano a causa di un cattivo uso del corpo.

Diagnosi e Trattamento Meccanico McKenzie

Il metodo McKenzie prevede una valutazione meccanica dei disturbi vertebrali ed un inquadramento in tre sindromi principali, Derangement, Disfunzione e Posturale.

Ognuna di queste sindromi verrà trattata con esercizi di autotrattamento e controllo posturale ove necessarie saranno applicate sovrappressioni manuali o con ausili.

Il principio fondamentale di tale metodo è l'osservazione del fatto che nella vità quotidiana la nostra schiena è sottoposta per gran parte del tempo ad attività in flessione, per questo l'esecuzione di esercizi in estensione e il mantenimento della lordosi lombare con un apposito cuscino permetterà di ridurre ed eliminare i sintomi.

SCENAR Terapia

Scenar nasce da un progetto di ricerca aereospaziale russo negli anni '70, quando fu affidato ad un gruppo di brillanti scienziati tra ingegneri neurofisiologi e programmatori il compito di costruire una macchina capace di poter risolvere molte malattie che gli astronauti potessero contrarre nello spazio.

Il progetto militare  fu abbandonato dopo che gli americani raggiunsero la superficie lunare ma esso continuò a livello civile ad opera di due principali inventori il Prof. Alexander Revenko con la società OKB Ritm e con il Dr.Karasev con la socità LET Medical.

Gli inventori ricevettero il premio della Medaglia di Lenin (simile al premio Nobel).

Ad oggi molti hanno riprodotto lo Scenar nella forma e nel tipo di impulso ma non di come lo Scenar elabora l'impulso cioè l'algoritmo di gestione, questo infatti è coperto da copyright.

Inoltre i programmi di formazione vengono sostenuti dalla Scenar Academy del Prof. Revenko che mantiene attiva la metodologia con tutti i protocolli di lavoro con loro associati.

Rieducazione posturale Mézières

Uno dei primi e principali metodi di rieducazione della postura in particolar modo per i disordini legati all'età evolutiva come scoliosi,ipercifosi e iperlorlosi.

Nato in francia ad opera di Francoise Mézières si è sviluppato ben presto in tutta europa dando ottimi risultati nella stabilizzazione delle scoliosi.

Il metodo, partendo da una osservazione e valutazione della postura corredata da un report fotografico, si basa sull'individuazione dei gruppi muscolari accorciati e di quelli indeboliti e per mezzo della respirazione diaframmatica e posture strettamente individuali il raggiungimento dell'equilibrio delle tensioni e lunghezze muscolari.

Questo consentirà al corpo di riprogrammare la postura e quindi aumentarne l'efficienza.

Kinesio Taping

Il kinesio taping è un particolare tipo di bendaggio elastico inventato in Giappone dal Dott. Kenzo Kase.

Per le sue caratteristiche simili alla pelle umana e alla metodologia di applicazione il kinesio taping riesce ad indurre diversi effetti terapeutici tra cui i più importanti quello drenante e quello antalgico.

Il cerotto è privo di farmaci e la colla utilizzaza è acrilica ipoallergenica.

Esso viene utilizzato anche in associazione ad altre terapia per massimizzarne gli effetti.

Particolarmente utilizzato negli sportivi ma praticamente adatto a tutti.


Tecar Terapia

La tecar terapia o diatermia da contatto è una terapia che sfrutta la corrente elettrica per generare un calore endogeno, prodotto cioè internamente al corpo dalla mobilizzazione delle cariche elttriche nella zona di trattamento.

Gli effetti del calore come terapia sono ampiamente conosciuti fin dall'antichità, la particolarità della tecar è che riesce ad arrivare maggiormente in profondità non essendo limitata dall'effetto dispersivo sugli strati superficiali della pelle.

Si riescono a trattare così patologie profonde intrarticolari senza invasività


Laser Terapia

La laser terapia sfrutta a scopo terapeutico gli effetti biologici prodotti dalla luce laser.

Il laser infatti riesce ad avere diversi effetti sulle strutture biologiche,Stimolazione mitocondriale, Attivazione del microcircolo, Attivazione della peristalsi linfatica, Iperpolarizzazione delle membrane delle fibre nervose e Trasformazione delle prostaglandine in prostacicline.

Tutto questo si traduce in diversi effetti terapeutici, Effetto Biostimolante, Effetto antiflogistico ed antiedemigeno ed Effetto antalgico.

E' particolarmente adatto in quelle situazioni in cui le caratteristiche della cute e dello stato del pazinete non permettono di utilizzare terapie con calore o sfregamento sulla parte.

Ultrasuono Terapia

L'ultrasuono terapia è una tecnica fisioterapica che utilizza a scopo terapeutico gli effetti biologici prodotti dagli ultrasuoni.

L'ultrasuono produce diversi effetti, termico, maccanico e cavitazionale, quello termico è l'effetto più importante e costituisce il fulcro su cui si fondano tutti gli altri effetti.

I principali effetti terapeutici dell'ultrasuono sono dovuti all'aumento di temperatura e sono rappresentati dall'analgesia, dal rilasciamento muscolare, dall'effetto fibrolitico e trofico.

Per le sue proprietà fibrolitiche è particolarmente utile sui tessuti cicatriziali, ematomi localizzati, tendiniti e contratture muscolari.

Magnetoterapia

La magnetoterapia (Campi Elettro Magnetici Pulsati), è un terapia che sfrutta il campo magnetico per indurre effetti biologici sui tessuti.

E' ampiamente dimostrato che i campi magnetici interagiscono con i tessuti biologici creando diversi effetti, quello magneto-elettrico magneto meccanico.

Tali effetti si traducono in effetti terapeutici antiflogistici, antiedemigeni e stimolante per la riparazione tissutale.

La loro principale applicazione è nell'accellerare la riparazione cellulare pusrhè essi vengano applicati per periodi lunghi fino a due ore continuate anche puù volte al giorno, per tale motivo lo studio è dotato di una magnetoterapia che il paziente potrà portare al proprio domicilio per eseguire la terapia impostata sulla macchina.

Potenziamento Muscolare

Lo studio è dotato di una palestra interna ed un'area di lavoro esterna per lo sviluppo del potenziamento muscolare al fine di integrare al meglio il lavoro svolto con le tecniche strumentali e manuali.

Con l'uso di resistenze, pesi liberi, allenamento in sospensione(TRX), Sand bag, Kettlebell, elastici ed altro, verranno costruiti allenamenti specifici per i miglioramto della forza, stabilità, coordinazione e per il recupero dopo un infortunio.

Massaggio Hook Therapy

Lo strumento Captain Hook permette il trattamento dei tessuti molli del corpo.

Tele metodica consiste in un massaggio profondo con lo scopo di riorganizzare i tessuti per una pronta guarigione.

Questa tecnica è particolarmente indicata per tutte le patologie muscolari dalle contratture agli stiramenti nonchè al trattamento degli esiti cicatrizioali e alle patologie  tendinee nelle varie zone corporee dalla schiena agli arti inferiori e superiori ai problemi di tensione cervicale.

Trattamento manuale dei Trigger Point ed Esercizi Funzionali

Il trattamento dei trigger point ha subito una grande modifica dai primi trattamenti proposti da Travell  e Simons.

Oggi nella pratica clinica oltre al trattamento manuale dei singoli trigger point che si possono evidenziare nel corso della valutazione del paziente viene proposto un approccio funzionale con il concetto di disfunzione di movimento.

Alla base della formazione del trigger point possiamo sempre evidenziare una disfunzione di movimento per cui un approccio più completo di trattamento prevederà oltre che alla risoluzione manuale del trigger point anche al ripristino del corretto movimento con esercizi funzionali specifici di correzione.

Functional Movement Screen

Il Functional Movement Screen (FMS) è una metodologia di valutazione degli schemi motori fondamentali per il normale funzionamento del corpo umano. Tramite lo screening di questi schemi motori si possono identificare prontamente limitazioni funzionali, debolezze muscolari e asimmetrie. Si tratta di problematiche che possono generare la comparsa di disturbi dolorosi invalidanti sia nella vita quotidiana che nell’attività sportiva amatoriale e professionale.
Il test si compone di 7 prove che permettono di evidenziare rapidamente, tramite un punteggio, le problematiche principali su cui agire per la correzione del disturbo, la sua ripetibilità permetterà inoltre di valutare i miglioramenti ottenuti.

Tramite questo screening verranno programmati sia interventi manuali e terapie fisiche dirette alle strutture coinvolte sia esercizi funzionali per la correzione degli schemi motori.


Rieducazione Funzionale

Tramite la rieducazione funzionale possiamo riprogrammare gli schemi di movimento alterati rilevati dalla valutazione fisioterapica. Partendo dalla identificazione delle strutture coinvolte nel disturbo verranno programmati esercizi di livello adeguato alle capacità del paziente per poi passare progressivamente a livelli superiori.

Quindi tale sistema non prevede l’uso casuale degli esercizi bensì l’uso causale per un obiettivo specifico.



Esercizio Terapeutico Conoscitivo (Perfetti C.)

L’Esercizio Terapeutico Conoscitivo è un approccio neuroriducativo per le patologie neurologiche.

E’ nato dagli studi compiuti dal neurofisiologo clinico Carlo Perfetti negli anni ‘70.

Il modello neurofisiologo di riferimento si basa su due teorie, la prima è quella di Anokin che considera il movimento come l’insieme dei processi di sviluppo dei sistemi funzionali che assicurano un adeguato adattamento all’ambiente, la seconda è quella della psicologia cognitivista che ritiene l’apprendimento di abilità motorie espressione di processi cognitivi.

Tutto ciò si tramuta in senso pratico con la somministrazione di esercizi a difficoltà crescente (Primo, Secondo, Terzo grado) per la gestione dello specifico patologico, verranno usati a tale scopo dei sussidi didattici particolari per il recupero delle abilità motorie.

Bendaggio Funzionale

Il bendaggio funzionale utilizza bende adesive estensibili ed inestensibili opportunamente combinate e disposte per la protezione ed il sostegno di strutture muscolari, tendinee e/o capsulo-legamentose.
Il bendaggio combina due tipi di bende e la prevalenza di un tipo sull’altro è in rapporto alla funzione che il bendaggio deve espletare dando priorità alla componente inestensibile se si vuole privilegiare la contrazione e la tenuta.


Consulenza nutrizionale evolutiva

Con la consulenza nutrizionale evolutiva si vuole ottimizzare il processo di recupero fisioterapico con l'alimentazione e l'integrazione. Si forniranno, senza sostituirsi alle figure predisposte alla stesura di diete specifiche, delle consulenze educative sulle diete evolutive sui benefici di alcuni alimenti e effetti negativi di altri sul processo infiammatorio e omeostasi corporea.

Verranno proposti inoltre l'uso di integratori per migliorare le funziooni corporei coinvolte nel processo di recupero.

esercizi-fms-1-7
fms
CCboyle1-300x230
CCboyle2-300x165
CCboyle4-300x170
lateral_squat_-_mb
CCboyle5-300x131
one_leg_squat_-_mb
split-squats-with-mike-boyle-face
foto053
foto503
tabellone
Esempi-esercizi-1°-grado
etc4
etc
arti_superiori
bendaggio-funzionale
unnamed
bendaggio-funzionale-roma
evo3
evo1
evo2

all rights riserved

studiofisioterapicobenfatti.com

3496603253

3453436067